Portato in un luogo appartato e colpito con coltello da cucina

15 settembre 2017

Una vicenda incredibile, ancora avvolta di contorni misteriosi, ma con una certezza: un ragazzino di 13 anni accoltellato e finito all’ospedale di Nottola dopo aver perso molto sangue, terrorizzato al punto da non voler, in un primo tempo, fornire i nomi di coloro che l’hanno ridotto in queste condizioni.
Trattandosi di una vicenda che coinvolge minorenni, sia vittima che presunti autori, i carabinieri, che hanno ricevuto la denuncia dall’ospedale e poi dalla madre del ragazzino, non forniscono particolari.
Di certo c’è che i militari hanno già ascoltato tutti i giovani, il tredicenne, ragazzino ancora molto ingenuo che in questi giorni avrebbe dovuto iniziare la terza media, i cui genitori sono tunisini, ed i tre sedicenni, due ragazzi ed una ragazza, appartenenti a famiglie di Torrita di Siena. Tra gli elementi acquisiti anche le chat con messaggi inviati prima e dopo l’accoltellamento, dai quali sarebbero emersi spunti interessanti ed inquietanti per capire cosa sia accaduto.
Da una prima ricostruzione pare che qualche tempo fa il tredicenne abbia fatto qualche commento sulla ragazzina sedicenne che solitamente frequenta il fidanzatino ed un amico entrambi coetanei. Per una innocente battuta il tredicenne avrebbe subìto da giorni la pressione dei tre che lunedì sera avrebbe incontrato al Luna Park di Torrita Stazione. Con una scusa i tre l’avrebbero portato in una zona isolata e lì sarebbe spuntato fuori un coltello da cucina con il quale il tredicenne è stato colpito ad un fianco e lasciato a terra, al buio, in un lago di sangue. Sarebbe anche stato minacciato di ripercussioni più gravi se avesse parlato. Il ragazzino è riuscito ad arrivare a casa dopo aver perso molto sangue. Alla madre ha raccontato una bugia che i sanitari dell’ospedale di Nottola hanno prontamente sconfessato capendo che si trattava di una ferita da arma da taglio. Il tredicenne è stato medicato e successivamente dimesso con prognosi.
Il coltello sarebbe stato ritrovato nell’abitazione di uno dei tre.

Olio toscano, annata nera, calo del 60% Confagricoltura, colpa di caldo e siccità, ma ottima qualità……..

14 settembre 2017

olio

– Annata nera per la produzione dell’olio in Toscana, con un calo medio regionale pari al 60%.
Colpa del caldo eccessivo e della siccità. Compensa però la qualità, che si prevede ottima. E’ quanto emerge dall’indagine di Confagricoltura Toscana condotta in tutte le province della regione. “Si registrano notevoli difficoltà per le coltivazioni investite ad oliveto – spiega il presidente di Confagricoltura Toscana, Francesco Miari Fulcis – Nelle zone interne della Toscana e nell’area del fiorentino sono previsti cali produttivi stimati mediamente nell’ordine di circa il 60% rispetto alla normale produzione. In alcune zone centrali collinari la situazione è anche più grave, con perdite produttive stimate intorno al 70-80%. Anche sulla costa toscana, in alcune aree, non va di certo meglio”. A soffrire di più sono le varietà Moraiolo e Leccino, mentre quella Frantoio si è distinta mantenendo una discreta resa. “La qualità dell’olio si prevede ottima, complice l’assenza, al momento, del patogeno mosca olearia”.

Maltempo in arrivo. Forti piogge in Campania, nubifragi nel weekend

8 settembre 2017

Piogge al Sud, che hanno provocato disagi a Napoli e in Campania e che anticipano l’arrivo del maltempo su tutta la Penisola. Sono in arrivo in Italia due diverse perturbazioni che si sovrapporranno e modificheranno lo scenario meteorologico: la prima, meno intensa, sta raggiungendo l’Italia in queste ore e lascerà il Paese sabato. Proprio sabato è previsto l’arrivo della seconda, più forte perturbazione, che prolungherà i suoi effetti fino a lunedì e che porterà forti temporali e possibili nubifragi.

Temporali

Nubi in aumento, quindi e piogge irregolari, in un primo tempo. Ma nel weekend la seconda perturbazione, più intensa, proveniente dall’Atlantico, arriverà con un carico di piogge diffuse e abbondanti, a iniziare dalle regioni del Centro-nord. In aumento il rischio di forti temporali, con la possibilità di locali nubifragi. Temperature in calo, più sensibile domenica, al Centronord e Sardegna, mentre si registrerà un temporaneo rialzo al Sud e sulla Sicilia, con mari previsti mossi o agitati intorno alla Sardegna.

Da Sud a Nord

Le condizioni meteo peggioreranno prima al Sud, con rovesci o temporali anche forti al mattino, venerdì, in Sicilia, e in serata anche in bassa Campania, Basilicata e Puglia. Non si escludono episodi di forte intensità, specialmente su Sicilia, Calabria e alto Ionio. La mattina di sabato sono previsti ancora temporali sparsi, per effetto della prima perturbazione che in giornata lascerà l’Italia. Sulle regioni settentrionali si registreranno i primi effetti dell’arrivo della parte più avanzata della seconda perturbazione, che nel corso della giornata causerà piogge e rovesci che tenderanno a estendersi a tutto il Nord e alla Toscana. Nella notte le regioni centrali tirreniche e l’Umbria vedranno l’arrivo di rovesci o temporali con fenomeni che risulteranno localmente intensi e abbondanti.

Fino a lunedì

Domenica le piogge e i temporali tenderanno a interessare il Nordest, le regioni centrali, le Isole e il settore del basso Tirreno, mentre è previsto un miglioramento nel settore di Nordovest. Su Alpi centro-orientali, Venezie e in parte su Toscana Lazio e Campania si avranno gli accumuli maggiori, localmente fino a 50-100 litri di pioggia per metro quadrato. Lunedì proseguirà il maltempo specialmente sull’area del medio e basso Tirreno e al Sud, con ancora la possibilità di rovesci o temporali anche forti.

ALTRO SU MSN

Aspettando il 19 settembre, tutti gli eventi fino alla celebrazione di San Marco Papa

7 settembre 2017

nizia il periodo di avvicinamento ai festeggiamenti per il Santo Patrono di Abbadia San Salvatore, San Marco Papa. In attesa del 19 settembre, giorno in cui la fiera patronale e lo spettacolo pirotecnico chiuderanno ufficialmente l’estate badenga, proiettandoci già verso i colori e i sapori dell’autunno, non mancheranno le attività anche in questa prima parte del mese.

Dopo la chiusura della stagione dei ritiri sportivi, che ha visto soggiornare ad Abbadia squadre di volley, di calcio, di atletica leggera (UISP e FIDAL), di ballo, di hockey e di scherma e dopo Abbadia Sport Week che ha presentato ai ragazzi le moltissime discipline presenti nella nostra comunità, non poteva mancare una giornata in grande stile per celebrare tutto il mondo dello sport. Sabato 16 settembre, la Festa dello Sportpresso lo Stadio Comunale, vedrà protagoniste tutte le associazioni sportive di Abbadia e sarà preceduta dal ritorno di un grande evento su rotelle, l’Amiata Slalom Roller, la gara di pattini a slalom sulla discesa di Via Case Nuove, nel cuore della Cittadella dello Sport.

E sempre lo sport sarà ancora protagonista domenica 17 settembre con il Trail dell’Amiata, la gara di trail running giunta ormai alla sua quarta edizione, con percorsi che si snodano tra i castagneti e la faggeta, tra sentieri, strade bianche e antiche mulattiere, con paesaggi tutti da godere e pendenze da sfidare.

WhatsApp Image 2017-09-05 at 12.31.00Non poteva certo abbandonarci la musica che già giovedì 14 (ore 21.45) vedrà la proiezione di un grande spettacolo al Cinema Teatro Amiata: David Gilmour Live at Pompeii. Sabato 16 settembre, alle 21 presso il Teatro Servadio, Raf Ferrari Quartet in concerto. Infine domenica 17, alle 17.30, presso l’Abbazia tornerà anche il “Raduno delle corali” di Abbadia San Salvatore, Arcidosso, Pitigliano e Roccastrada.

Ricchissimo e come sempre sentito anche il calendario liturgico di avvicinamento alla celebrazione del Patrono, con gli appuntamenti in Abbazia che cominceranno già da domenica 10 settembre alle 11, con la solenne esposizione della Reliquia di San Marco Papa, la Santa Messa solenne e la preghiera a San Marco. Lunedì e mercoledì il Santo Rosario e la Litania dei Santi dalle 16.30. Giovedì e sabato, ancora dalle 16.30, Vespri solenni in canto gregoriano. Sempre sabato 16, dalle 17, la conferenza “Il Museo dell’Abbazia del SS. Salvatore” di Don Giampaolo Riccardi. A seguire l’inaugurazione della sala museale del secondo piano. Domenica 17, alle 10.30, la tradizionale processione con la Sacra Reliquia di San Marco Papa, la preghiera al Santo Patrono e la solenne benedizione alla città.

Si arriverà quindi al 19 settembre, giorno di festa in tutto il paese, dove la tradizionale fiera riempirà le vie del centro. La sera, come sempre alle 21.30, i fuochi d’artificio presso lo Stadio Comunale, a cura di Rem-Luminar.

Condividi:

Piancastagnaio. Sicurezza: incontro tra le Istituzioni e gli imprenditori amiatini

30 marzo 2017

 

Amiatanews (Marco Conti): Piancastagnaio 22/03/2017
Il 29 Marzo, Piancastagnaio e Abbadia San Salvatore assieme in incontro pubblico con gli imprenditori, alla presenza del Prefetto e dei rappresentanti provinciali delle Forze dell’Ordine

 

Mercoledì 29 Marzo p.v., alle ore 18, presso il palazzo comunale di Piancastagnaio, si terrà un importante e significativo incontro sul tema della sicurezza dei cittadini e delle imprese di Piancastagnaio e Abbadia S. Salvatore, oggetto negli ultimi tempi, di frequenti atti di criminalità rivolti alle aziende di pelletteria di alta moda, che hanno portato al furto di centinaia di borse dal valore complessivo di svariate centinaia di migliaia di Euro.

 

La notizia, già iniziata a circolare nella mattinata di oggi, 22 Marzo, è divenuta ufficiale nella tarda serata, durante la nostra intervista al Sindaco di Piancastagnaio, Luigi Vagaggini, ospite della trasmissione radio “Una voce dall’Amiata”, in onda presso gli studi di Amiata Radio di Abbadia S. Salvatore, che ha confermato la riunione.
L’incontro pubblico, aperto a imprenditori e cittadini dei due centri amiatini, è frutto delle volontà e dell’impegno comune dei sindaci Luigi Vagaggini (Piancastagnaio) e Fabrizio Tondi (Abbadia), espresse e prontamente condivise lo scorso 16 Marzo in Prefettura a Siena, dopo l’ennesimo furto ai danni di laboratori di pelletteria, quando i due cittadini  si sono riuniti con il Prefetto, dott. Armando Gradone, il Questore, il dott. Maurizio Piccolotti, il Comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri, Colonnello Giorgio Manca e il Comandante della Guardia di Finanza di Siena, Colonnello Carlo Vita; tutti  saranno presenti anche a Piancastagnaio.

 

“Il 29 Marzo, si farà il punto sulla situazione attuale in termini di sicurezza nelle aree di Piancastagnaio e Abbadia S. Salvatore, sull’ordine pubblico, sull’impiego delle forze dell’ordine, con l’obiettivo di condividere le relative iniziative, di cui, alcune, già intraprese – le parole del Sindaco  Vagaggini – Un segnale di volontà e consapevolezza importante, fortemente testimoniato dalla presenza unita sull’Amiata delle principali Istituzioni che vede a Piancastagnaio il Prefetto e i rappresentanti provinciali  delle Forze dell’Ordine, assieme all’azione dei due Sindaci dei Comuni più popolati e densamente produttivi dell’area Amiata Val d’Orcia e di quella parte della provincia senese, che si sviluppa lungo il percorso meridionale della Cassia. Un segnale di vicinanza verso cittadini e imprenditori e l’impegno deciso alla soluzione di una situazione difficile.”

 

 

 

Piancastagnaio. Per la pelletteria non c’è pace: ancora furti nella notte 1 BY MARCO CONTI ON 16/03/2017

19 marzo 2017

Per la seconda volta in una settimana e per la terza in dieci giorni, i ladri sono entrati in azione nella stessa zona artigianale.
Due le pelletterie oggetto del furto: rubate una sessantina di borse finite ma anche in lavorazione

Nel giorno dell’incontro tra i Sindaci di Piancastagnaio e Abbadia S. Salvatore in Prefettura, con tema proprio la sicurezza, e a una settimana esatta dall’ultimo furto, le pelletterie di Piancastagnaio sono state di nuovo oggetto di un’azione malavitosa da parte di sconosciuti.
Un colpo, anche questo, sferrato da professionisti ben organizzati, fin troppo conoscitori del luogo e delle abitudini degli imprenditori e dei lavoratori.
Una sessantina di borse finite ed alcune decine in fase di lavorazione, questo il bottino dei malviventi che, durante la notte, si sono introdotti all’interno dei due laboratori in Via Paglia, nella zona artigianale de “La Rota”, nella parte est di Piancastagnaio, oggetto in una decina di giorni di ben tre operazioni di furto di cui una non andata a buon fine.

Abbadia San Salvatore. Siglato il Protocollo d’Intesa per la gestione unica della Stazione Invernale del Monte Amiata

19 marzo 2017

Amiatanews: Abbadia S. Salvatore 14/03/2017
Alla presenza dell’Assessore Regionale, Stefano Ciuoffo, la firma dei soggetti pubblici e privati

È stato siglato martedì 7 marzo scorso, alla presenza dell’Assessore al Turismo della Regione Toscana, Stefano Ciuoffo, il Protocollo d’Intesa per la gestione unica della Stazione Invernale del Monte Amiata.

L’Unione dei Comuni Amiata Val d’Orcia, l’Unione dei Comuni Amiata Grossetana, i Comuni di Abbadia San Salvatore, Seggiano e Castel del Piano, i Consorzi Amiata e Sviluppo e Amiata In-sieme e i soggetti gestori degli impianti di risalita (I.S.A., Amiata Impianti, Amiata Impianti Senese e Due Cime) hanno concretizzato quello che è il frutto di un percorso che da tempo aveva portato a far emergere la volontà di un processo di integrazione sia sotto il profilo degli enti pubblici, sia dal punto di vista della gestione dei servizi da parte delle società degli impianti.

Castel del Piano. Una Misericordia attenta e propositiva verso la riorganizzazione del sistema sanitario toscano

5 marzo 2017

Amiatanew (Marco Conti): Castel del Piano 19/02/2017
Gestione del 118, assistenza sociale, formazione e servizi ai cittadini le attività della Confraternita da più tempo operante sull’Amiata.
Il Governatore, dott. Messina: “Credo che il riassetto in corso, vada nella giusta direzione per rispondere alle esigenze del territorio, dove mi auguro sia ancor più presente una collaborazione fra i due versanti dell’Amiata.”

Dopo i primi approfondimenti a Piancastagnaio e Abbadia S. Salvatore, Amiatanews prosegue nella conoscenza del mondo delle Misericordie che operano sull’Amiata, in un momento di ristrutturazione generale che ha visto la creazione dell’Area vasta “ASL Toscana Sud-Est”, ovvero l’unione delle ASL di Arezzo, Siena e Grosseto.

Questa volta ci siamo recati a Castel del Piano, dove la “Pia Associazione di Misericordia di Castel del Piano”, opera dal 1870 ed è la Misericordia da più anni presente sull’Amiata.
Una Confraternita che, come le altre, dispone di personale dipendente e di un buon numero di volontari, forza basilare, cardine, leva e simbolo dell’atteggiamento cristiano e misericordioso verso il prossimo, che, nel tempo e nell’importanza, come le altre consorelle, gestisce con impegno l’equilibrio necessario per un’attività divenuta necessariamente anche imprenditoriale, che amministra i diversi servizi che la caratterizzano, i mezzi, la strumentazione e soprattutto gli uomini a garantire soccorso e assistenza al prossimo, mantenendo fermi i principi cristiani fondatori delle Misericordie.

Piancastagnaio. Le nuove sfide dell’Amiata al centro dell’incontro pubblico organizzato dall’Unione Comunale del PD

5 marzo 2017

Amiatanews (Marco Conti): Piancastagnaio 03/03/2017
Appuntamento domani, Sabato 4 Marzo, alle 16:30 presso il Centro Anziani

“L’Amiata di fronte alle nuove sfide economiche e sociali”, è il tema il tema dell’incontro pubblico del convegno programmatico che si terrà a Piancastagnaio, domani Sabato 4 Marzo, dalle ore 16,30, presso la sede del Centro Anziani in Piazza Castello.

Il convegno, organizzato dall’Unione Comunale del Partito Democratico di Piancastagnaio e aperto a tutti, cade in una fase importante sia per l’Amiata che per lo stesso Partito Democratico, in una nota fase pre-congressuale più che nota alle cronache nazionali. Non da meno una delle concomitanze più significative nella vita socio-economica e lavorativa dell’Amiata, che ha visto il recente acquisto di Floramiata, il polo florovivaistico con sede a Piancastagnaio, da parte di una cordata della società “Amiata Flor”.

Al confronto interverranno i rappresentanti del Partito Democratico: Silvana Micheli (Segretaria provinciale), i parlamentari Susanna Cenni e Luigi Dallai oltre ai consiglieri regionali Simone Bezzini e Stefano Scaramelli.

Amiata. Lazzarelli CGIL: “Floramiata: l’azienda riparte.”Amiatanews (Marco Conti): Abbadia S. Salvatore 25/02/2017

5 marzo 2017

Tiziano Lazzarelli CGIL Amiata: “Il territorio non poteva fare a meno di Floramiata. La soluzione grazie al contributo di tutti, dalle istituzioni alle amministrazioni locali, dagli imprenditori al sindacato, con un atteggiamento attento e propositivo, mai portato alla esagerazione del problema.
“Amiata Flor, il massimo che potevamo augurarci. Ora basta con l’assistenzialismo. Entro Marzo, l’accordo sindacale.”

All’indomani dell’acquisto da parte di “Amiata Flor” del polo vivaistico di Casa del Corto, lo scorso 22 Febbraio, abbiamo incontrato Tiziano Lazzarelli, responsabile provinciale CGIL per l’Area Amiata, che ha responsabilità del controllo, della programmazione e delle relazioni sul territorio per conto della CGIL e che ha seguito da sempre, in rapporto costante con FLAI, la sigla sindacale a tutela dei lavoratori agricoli presente all’interno di Floramiata, le vicende di quest’azienda dai suoi inizi fino alla dichiarazione di fallimento nell’Ottobre 2015.

“Credo che Floramiata debba essere considerata, come una di quelle aziende di cui il territorio del nostro comprensorio, non possa farne a meno – esordisce il Lazzerelli – in particolar modo in un momento in cui il settore della pelletteria, che si sta sempre più consolidando in un percorso di variazione e di ammodernamento, con nuovi ed importanti equilibri aziendali, con il rapporto sempre più diretto con le grandi firme, crea indubbiamente occupazione; ma, il rischio, è sempre quello che sia una mono-economia, pur ricordando aziende molto importanti come Stosa Cucine e Acqua e Sapone. Anche per questo, possiamo dire, che si stanno creando nuovamente le condizioni affinché Floramiata possa riprendere la sua attività, che, per noi, era l’obiettivo principale che ci eravamo posti, sicuramente motivo di soddisfazione anche per l’importanza del tessuto sociale, in particolare di Abbadia S. Salvatore, che, al momento del fallimento, aveva il maggior numero dei lavoratori in Floramiata.”

ASCOLTI DI AMIATARADIO MESE FEBBRAIO FINO AL 25/02/2017

26 febbraio 2017

< Minuti totali di ascolto 236026 minuto(i) Traffico dati totale 221.5 GB Ore di ascolto in totale (TLH) 3933.77 Media traffico dati 11.3 MB Sessioni totali 20088 sessione(i)

Amiata. “Il rischio sismico nel nostro Comune”, un ciclo di incontri sulla pianificazione di emergenza e comportamenti(articolo preso su amiata news di marco conti)

18 febbraio 2017

Amiatanews (Marco Conti): Amiata 17/02/2017
Domani 18 Febbraio, primo convegno ad Abbadia San Salvatore. Il 25 Febbraio a Piancastagnaio e Castiglione d’Orcia, il 18 Marzo a Radicofani e S. Quirico d’Orcia

Inizierà da domani, presso l’Audioteca Comunale di Abbadia San Salvatore, un interessante e quanto mai attuale, ciclo di incontri pubblici, dal titolo “Rischio sismico nel nostro Comune – Rischi del territorio, pianificazione di emergenza e comportamenti”, che si ripeterà tra Febbraio e Marzo anche negli altri comuni dell’Unione dei Comuni Amiata Val d’Orcia con il seguente calendario:
25 Febbraio a Piancastagnaio (ore 9, Saletta Comunale) – Castiglione d’Orcia (ore 15 – Pro Loco)
18 Marzo a Radicofani (ore 9, Teatro Comunale) – S. Quirico d’Orcia (ore 15, Palazzo Chigi).

L’iniziativa, ideata e organizzata da Eco Casa Immobiliare di Sandro Marcucci di Abbadia, in collaborazione con la Manini Engineering di Torrita di Siena, vede il patrocinio dell’Unione dei Comuni Amiata Val d’Orcia.
“Quello che doveva essere un piccolo incontro informativo, si è trasformato in una serie di incontri pubblici di qualità e di interesse collettivo, grazie all’interesse dell’Unione e dei comuni facenti parte – ci dice Sandro Marcucci – Una soddisfazione e anche una presa di coscienza per delle tematiche attuali che interessano anche l’area Amiata-Val d’Orcia. Gli incontri sono divisi sostanzialmente in due parti: nella prima, dove protagonista sarà la Protezione Civile, si affronteranno tematiche legate alla pianificazione delle emergenze e dei comportamenti da tenere in caso di eventi naturali come i terremoti; nella seconda, saranno presentate le proproste dell’edilizia attuale sia in termini di adeguamento sismico dell’esistente che di quelli relativi alle nuove costruzioni e ai nuovi materiali, con attenzione alle tecniche costruttive ed energetiche.”

Una serie di appuntamenti di interesse e un’opportunità di apprendimento formativo e informativo su temi che ci coinvolgono quotidianamente; il corretto comportamento e le misure da attuare nelle nostre unità immobiliare, ci tutelano sotto l’aspetto della salute e dell’ambiente sempre più in forma inscindibile.

Questo il programma del convegno di Abbadia San Salvatore che si ripeterà con l’avvicendamento dei relativi responsabili comunali:
1. Introduzione: Francesco Bisconti assessore con delega alla Protezione Civile
2. I rischi della nostra zona ed il Piano Intercomunale di Protezione Civile: Daniele Rappuoli (Centro Intercomunale Unione dei Comuni Amiata Val d’Orcia)
3. Piano Intercomunale di Protezione Civile nel comune di Abbadia: Andrea Sabatini (Comune di Abbadia S. Salvatore)
4. Introduzione parte tecnica: Sandro Marcucci (Agenzia di Servizi Immobiliari Eco Casa)
5. Nuove tipologie costruttive: Gian Paolo Ciuppani (Tecnico Rothoblass)
6. Diagnosi Sismica degli edifici: Pietro Manini (Manini Engineering)
7. Riqualificazione sismica degli edifici: Carlo Perinelli (G&P Intech SRL)
8. Conclusioni: Fabrizio Tondi sindaco di Abbadia S.Salvatore (SI)

Pagina successiva »

© 2008-2018 Amiata Radio · Tel. +39 0577 1892009 +39 335 6813735 · info@amiataradio.it
Licensa SIAE: 179/I/04-306

Sito realizzato da Coding Srl